Progetto ISAAC n. 06CT6201000472 - CUP G65F18000340008

11 Dicembre 2020

Il progetto ISAAC - Big Data in Neodata ha preso avvio il 05/06/2020 ed è stato completato in data 05/12/2020, con una durata complessiva di 6 mesi.

Il progetto ha riguardato lo sviluppo della piattaforma innovativa digitale cloud-based ISAAC per lo scambio di Big Data tra aziende e istituti di ricerca, con esecuzione continua dello scambio dati e costante disponibilità in tempo reale dei dati inseriti in piattaforma.

Il progetto ISAAC è stato cofinanziato con le risorse dell’Unione Europea - POR FESR SICILIA 2014-2020, Asse 1 - Ricerca, Sviluppo Tecnologico e Innovazione Azione, Obiettivo specifico 1.1 “Incremento dell’attività di innovazione delle imprese” - Azione 1.1.2 “Sostegno per l’acquisto di servizi per l’innovazione tecnologica, strategica, organizzativa e commerciale delle imprese”.

L’idea di progetto è stata quella di sviluppare una piattaforma di scambio Big Data tra aziende e istituti di ricerca al fine di avvicinare i due mondi e creare dei meccanismi virtuosi di crescita economica per le aziende e di basi solide per la ricerca scientifica. In particolare il progetto ha previsto l’ideazione e la costruzione di una piattaforma cloud-based dove le procedure di importazione giornaliera dei dati vengono continuamente eseguite.

Nell’ambito del percorso di accompagnamento e sostegno alle aziende previsto dall’Azione 1.1.2 del POR FESR SICILIA 2014-2020 il progetto ISAAC ha consentito all’azienda di effettuare un’approfondita e dettagliata ricognizione delle tecnologie che caratterizzano lo stato dell’arte del settore al fine di indirizzare le scelte strategiche dell’impresa verso un percorso imprenditoriale qualificato e, quindi, consentire un’adeguata valutazione del livello di sviluppo e del grado di innovatività delle tecnologie già utilizzate dall’impresa.

Il progetto ha mirato ad approfondire le potenzialità delle tecnologie proposte, verificare il valore aggiunto e il grado di innovatività rispetto a tecnologie similari eventualmente già esistenti sul mercato e individuare eventuali opportunità di sfruttamento industriale. Il tutto con l’obiettivo ultimo di indirizzare le scelte strategiche dell’azienda e accompagnare Neodata Group verso un percorso di crescita caratterizzato da un riposizionamento in quei settori ICT che risultano maggiormente attrattivi e interessanti per le potenzialità dell’impresa, al fine di acquisire, mantenere e sfruttare i potenziali vantaggi competitivi generati dalle scelte di investimento scaturite dall’accurata analisi del mercato, della tecnologia, del modello organizzativo e delle opportunità di finanziamento delle innovazioni proposte.

La parte iniziale del progetto ISAAC è stata rivolta all’analisi ed individuazione della situazione competitiva dell’impresa sotto il profilo del mercato, delle tecnologie di prodotto e di processo, della strategia, dell’impatto sociale e dell’organizzazione e gestione. In particolare si è proceduto alla effettuazione di un audit iniziale volto alla individuazione delle caratteristiche del business in cui opera l’impresa, analizzandone il mercato di riferimento, valutandone il livello di tecnologia e di innovatività attualmente presente nel settore e individuando i principali trend di evoluzione della domanda, definendone al contempo i driver di sviluppo, le dimensioni del mercato e le opportunità di crescita del settore.

Il percorso di sostegno e accompagnamento è poi proseguito attraverso l’effettuazione di una due diligence tecnologica volta a individuare e mappare l’attuale livello di sviluppo e innovatività delle tecnologie già utilizzate in Neodata Group, attraverso all’approfondimento della potenzialità delle tecnologie usate in azienda, la verifica del valore aggiunto e il grado di innovatività rispetto a tecnologie similari eventualmente già esistenti sul mercato e la successiva individuazione delle opportunità di sfruttamento industriale. La fase successiva di scouting e foresight tecnologico, ovvero sguardo veloce alle nuove tecnologie attualmente esistenti sul mercato e che presentano un particolare livello di attrattività per l’azienda ha consentito di individuare le aree specifiche di interesse che potrebbero divenire oggetto di un potenziale progetto imprenditoriale, di innovazione di prodotto o di processo che vedrà attivamente coinvolta l’azienda nel prossimo breve periodo.

La fase successiva del progetto ha previsto l’effettuazione di specifiche ricerche di mercato, condotte dal team di lavoro dell’Università degli Studi di Catania, finalizzate alla corretta individuazione dei clienti target e dei potenziali partner di progetto, in vista della realizzazione della piattaforma di scambio Big Data tra aziende e istituti di ricerca prevista nel progetto e della sua conseguente introduzione sul mercato, valutandone gli impatti aziendali e socio-economici.

L’approccio modulare della piattaforma digitale e lo sviluppo del servizio ISAAC necessitano di un adeguamento della struttura organizzativa aziendale; si è posta la necessità di individuare una nuova metodologia di lavoro e un nuovo modello organizzativo aziendale che, al passo con i tempi e con le esigenze di business, possa accompagnare Neodata Group verso quel percorso di crescita che permetta al gruppo di cogliere la sfida del digitale, operando un significativo cambiamento della visione culturale, organizzativa, sociale e manageriale.

E proprio in tale direzione si colloca la fase successiva del progetto “ISAAC”, dedicata alla individuazione del nuovo modello organizzativo. Tale attività ha riguardato l’elaborazione del nuovo modello organizzativo innovativo per l’adeguamento e l’ottimizzazione dei processi produttivi aziendali, partendo dalla revisione dell’attuale modello e metodologia di lavoro fino a giungere alla definizione dei nuovi paradigmi organizzativi di Neodata Group che, nel caso specifico, hanno riguardato la proposta di adozione della metodologia Agile in tutti i comparti dell’azienda e la profonda revisione organizzativa della funzione Technology.

In tale ottica sono stati analizzati i passaggi necessari per adeguare l’attuale modello organizzativo ai nuovi servizi che l’impresa andrà ad erogare; partendo pertanto dalla mappatura delle competenze, è stato necessario procedere alla formulazione di nuove procedure aziendali e di metodologie organizzative, con chiara evidenza delle attribuzioni di competenza inerenti i vari ruoli e delle relative responsabilità funzionali, formalizzate nelle job description aziendali proposte a conclusione del presente intervento.

Il nuovo approccio organizzativo definisce un nuovo modo di concepire l’azienda e contraddistingue Neodata Group come un anticipatore dei tempi, un pioniere del cambiamento organizzativo che, al passo con le tendenze del mercato, ha intrapreso il percorso di revisione e ammodernamento dei processi aziendali, rendendoli più efficienti e adattandoli ai nuovi paradigmi che vengono a formarsi con l’introduzione delle tecnologie digitali.

Dimmi di più

envelope